Il Tormentone di Scarda arriva a Cosenza

/ Nov 26, 2018/ Redazione News

Maglietta bianca, camicia di jeans, occhiali da sola e chitarra in mano. Così si presenta Scarda al suo pubblico, che giorno 22 Novembre lo ha accolto al Mood Social Club di Rende (CS). Un concerto che potremmo definire intimo, senza alcun tipo di barriera (e non parlo solo delle transenne che solitamente nei concerti separano l’artista sul palcoscenico dalle persone) tra chi sta sopra e chi sta sotto il palco. La parola chiave del concerto di Scarda è stata semplicità, nel locale si respirava un clima di sincera amicizia come se ci si conoscesse da sempre.

Domenico Scardamaglio, in arte Scarda, saluta il suo pubblico con Bianca, uno dei brani contenuti nel suo ultimo lavoro discografico uscito lo scorso Ottobre ed intitolato Tormentone (Bianca Dischi), che entra prepotentemente nella testa al punto da trascorrere tutto il giorno successivo al concerto canticchiando “I ricordi sono coltelli, quelli che fanno più male sono i più belli”. Prosegue quindi presentando tutti i pezzi contenuti nell’ultimo disco, ma inserendo anche alcuni brani tratti dal lavoro precedente uscito nel 2014 I piedi sul cruscotto, come la celebre Smetto quando voglio, Michele è matto (richiesta calorosamente dal pubblico) e Serenata del muratore. La risposta e la partecipazione dei presenti è stata più che positiva, infatti non è potuto mancare il classicismo coro “Se non ci fai l’ultima noi non ce ne andiamo” che ha portato Scarda a risalire sul palco e a darci la buonanotte con Tramonto e il bis di Bianca. Un concerto piacevole, che conferma la bravura del cantautore di origini napoletane ma calabrese di adozione, capace di creare un’atmosfera di intimità senza per questo tradire la forte emotività di alcuni brani. Importante in un contesto di musica dal vivo e fondamentale per la riuscita di un buona performance è anche la presenza di una band lodevole composta da Emanuele Fragolini (batteria), Pasquale Leonardi (basso) e Nicola Russu (pianola).

Nota positiva per il Mood Social Club, un locale nato da poco ma la cui importanza è fondamentale per la città di Cosenza e non solo.

La scaletta
Bianca
Ventanni
Giulia
Gina
Palazzina gialla
Serenata del muratore
Il suo bene
Mai
Sorriso
Io lo so
Smetto quando voglio (voce e chitarra)
Non relazione
Michele è matto
Tramonto
Bis
Bianca

Maria Teresa Gigliotti

 

Condividi l'articolo
Share this Post