Fattoria PopSurrealism VOL.2 – Destroy (30 Maggio 2017)

Fattoria PopSurrealism VOL.2 – Destroy (30 Maggio 2017)

Martedì 30 maggio, all’Academy American Bar di Rende, tornerà FATTORIA POPSURREALISM, serata ideata dal duo poetico Capitan Guru (Matteo De Bonis) ed Ermete Express (Antonio Di Cori). Per questo secondo appuntamento, il loro immaginario popsurrealista si tingerà di sfumature urban, punk, cyberpunk nei testi, e di nuovi stimoli visivi e musicali, con la volontà costante di contaminare le arti e stimolare gli spettatori, regalando ai presenti una serata il più possibile diversa da quella precedente.

FATTORIA POPSURREALISM VOL. 2 – DESTROY è prova ed esperimento, i testi travalicano la comune forma poetica scontrandosi con la prosa, mentre il blob video vi restituirà una realtà crudele e violenta, che forse esiste ed alla quale forse siamo già assuefatti, come se ci scivolasse addosso.

FATTORIA POPSURREALISM VOL. 2 – DESTROY è il ricordo della rabbia, della puzza di cemento, delle distopie mediatiche ed umane, dove abitano residui di umanità come Spyke e Mr. Punk, che imparerete a conoscere. Uno spazio diversamente vissuto ed immaginato, in cui troverete l’asincrono Klein sporca di fango e rifiuti radioattivi. Ci saranno gli scorci fotografati di Annamaria Natalizio, e le strade piene delle “Cartacce” buttate per ripensamento (o conservate) di Francesco Tino e Danilo Russo, tra romanticismo e cinismo.

DESTROY è la visione di una città in cui tutto può accadere, e per lo più accadono cose brutte. Quel tipo di città cannibale, in cui di cannibalismo vivono gli stessi cittadini, in cui si finisce in qualche locale ad ascoltare Emanuel Noir o gli esordienti Park Area (miscelatori di sostanze chimiche musicali). Un’improbabile metropoli in cui, dopo aver ascoltato qualche concerto, raggiunto il medio-alto livello di ebbrezza, si corre rapidamente sbiascicanti ad una serata Hip Hop a trovare altri amici, incazzati dalla testa ai piedi, infottati fracichi.

FATTORIA POPSURREALISM VOL. 2 – DESTROY sarà quello che sempre Fattoria PopSurrealism vuole essere: contaminazione, avanguardia, sinestesia audace. Uno dei possibili androidi tenuti inattivi nel laboratorio delle Squadre Rumorose, e che Spyke ha deciso di rubare, consacrandolo ad una gioiosa anarchia.

Condividi l'articolo